';

Real wing tsun
Esiste un solo wingtsun?

Potrà sorprendervi ma la risposta è no.
Ma non solo perché esistono diversi lineage come potreste pensare.
La verità è che ogni Maestro apprende lo stile in maniera diversa.
Ogni persona è differente per carattere, fisico, mentalità...
Quando si studia uno stile di Arti marziali, è impossibile non filtrare ciò che si apprende  attraverso le nostre caratteristiche individuali.
Ad esempio, io sono una donna, bassina e leggera. Quando ho iniziato a studiare WT, nei lontani anni 90, ero l'unica donna in Italia e ovviamente mi confrontavo di continuo con  compagni di allenamento molto più grossi e forti di me.
Inevitabilmente questo mi ha spinto ad assimilare profondamente  l'aspetto più morbido e cedevole dello stile.
Alcuni miei colleghi alti  1,90  con 120 kg di muscoli  hanno sviluppato un wingtsun più fisico, più "prepotente" .
Queste dinamiche sono del tutto naturali, ma fanno si che, una  volta diventati Maestri, ognuno proponga uno stile leggermente differente da quello degli altri. È inutile cercare ossessivamente quale sia lo stile autentico. La verità è un concetto molto relativo.
Quello che davvero dovete domandarvi è quale sia, oggi, lo stile giusto per voi.
Il punto di arrivo del Wingtsun studiato davvero bene è la libertà assoluta.
Chi conosce questo stile fino in fondo sa che, a un certo punto, tutte le  catene didattiche si sciolgono e che il sistema diventa solo un'idea che ciascuno può sviluppare come meglio crede.

In fondo come possiamo dire quale sia il vero wingtsun? Quello di Ng Mui? Quello di Yim WingTsun? Quello di Yp Man?
Ciascun allievo deve cercare il maestro adatto a sé.
Nei miei corsi è molto difficile trovare marcantoni alti 2 metri e larghi 4, perché io non sarei il Maestro giusto per loro.
SIMILIS CUM SIMILIBUS diceva Cicerone.
Nei miei corsi è più naturale trovare persone che non possano fare affidamento su una grande prestanza fisica e per i quali sia, quindi, utile il MIO WingTsun che non è né quello dei miei Maestri, né quello dei miei colleghi...
Nemmeno il modo di interpretare uno stile è fisso e assoluto.
Nella vita si cambia.  Ci sono cambiamenti fisici poiché, ahimè, si invecchia e cambiamenti del modo di pensare.

Il Wingtsun che  faccio oggi non è identico a quello che  facevo a 30 anni.
Il mio corpo è cambiato e lo stile è cambiato con  esso.
Sono maturata, ho compreso  nuovi aspetti  e lo stile si è arricchito assieme a me di nuove sfumature.
Certamente anche il più giovane e prestante dei Maestri, subirà un'evoluzione nell'arco della vita e lo stile che  insegna oggi, non sarà quello che insegnerà domani.

 

Recommend
Share
Tagged in

Pin It on Pinterest